Una ristrutturazione d’interni a Napoli tra i progetto Esagono

Pubblicato il 16 giugno, 2017 alle 1:40

 

Proseguono le nostre interviste agli architetti e ai professional che scelgo Centro Vendite Esagono come partner tecnico. Dopo avervi portato a Caserta e a Gaeta, oggi con l’architetto Erario parliamo di una ristrutturazione d’interni di un’abitazione privata nel quartiere Fuorigrotta di Napoli.

Come è nato il concept di questo progetto?

Inizialmente l’esigenza del cliente era quella di rinnovare i bagni, rendendoli al contempo più funzionali. Siamo partiti da qui, poi è seguita l’intera ristrutturazione della casa comprendendo anche le finiture, i rivestimenti e l’arredo. Il concept architettonico di questo lavoro è strettamente collegato alla struttura dell’abitazione. Parliamo di una casa a muratura portante, dove gli spazi non sono stati toccati. Questa caratteristica è stata sottolineata grazie ai rivestimenti soprattutto nelle zone di accesso tra un ambiente l’altro. La caratteristica peculiare di questo lavoro è l’essenzialità dello stile, sia nella scelta dei materiali che del design.

Quali sono i materiali utilizzati?

In linea con il minimalismo degli ambienti, abbiamo selezionato con il cliente materiali molto moderni come ad esempio la kerlite in cucina oppure i lastroni di gres porcellanato per quasi tuttgli ambienti di casa. Questi lastroni in bianco lucido sono stati funzionali nelle zone cieche della casa, come il corridoio, per dare maggiore luminosità allo spazio. Altri rivestimenti, come le finiture murali di tipo materico e gli smalti, hanno posto in evidenza la strutturalità portante dell’abitazione. Le grosse pareti in tufo sono state esaltate ed evidenziate, allargandole il più possibile e creando accessi molto grandi agli ambienti. Se nella zona living abbiamo utilizzato vernici a effetto grezzo, nella zona notte il risultato è completamente diverso con rivestimenti dall’effetto vellutato.

Come è stato gestito questo design così minimalista

Oltre all’arredo completamente rinnovato, anche le finiture esaltano l’essenzialità degli ambienti. Oltre ad aver scelto materiali lucidi e molto moderni, sono stati realizzati dei sistemi a scomparsa per coprire impianti e sistemi elettronici. Anche nelle stanza da bagno tutti gli accessori sono nascosti, per un effetto sesamo.

Come sono stati ristrutturati i bagni

Il lavoro su due bagni ha richiesto due risultati: funzionalità e stile. Per quanto riguarda la funzionali, come ho già accennato, tutto è volto al minimalismo. Per quanto riguarda il design sono stati scelti dei rivestimenti dall’effetto quasi artigianale, ma reinterpretati per ottenere un effetto unico. Il bagno padronale è caratterizzato da una composizione di piastrelle, scelte in base a una palette di colori che contraddistingue tutto l’ambiente. Il secondo bagno, invece, risponde a uno stile più industriale.

 

ARCHITETTO: RAFFAELE ERARIO

PARTNER TECNICO: CENTRO VENDITE ESAGONO

MATERIALI: GESSI, 14 ORA ITALIANA, GESSI, MADE A MANO, BARDELLI, GLOBO

FOTO: MARIO FERRARA